Sviluppo del prodotto

Il processo di sviluppo di un prodotto MuseARTa è estremamente complesso e avviene con molta passione e attenzione ai dettagli. L'obiettivo è quello di rappresentare il motivo artistico nel modo più fedele possibile, cosa non sempre facile a causa del complicato processo di produzione. In parole povere, il percorso dall'artwork al prodotto MuseARTa può essere suddiviso nei seguenti passaggi:

Il team va alla ricerca di artisti interessanti e straordinarie opere d'arte.
A ciò segue una ricerca approfondita per le informazioni di base più importanti sulla questione dei diritti. Questo processo è molto complesso, richiede molto tempo e l'applicazione dei diritti a tutela dell'arte nonché la consulenza di avvocati specializzati in licenze, e si traduce in un accordo di licenza o nella conclusione che possiamo riprodurre un'opera d'arte senza un accordo di licenza, ma può anche succedere che, pur disponendo del diritto di riprodurre un'opera d'arte, l'amministratore dei diritti o il museo in questione non voglia che lo facciamo, nel qual caso ci teniamo a distanza dal progetto.
Successivamente, l'opera d'arte viene convertita in pixel da un designer esperto in Italia. I nostri calzini hanno 200 aghi in circonferenza e 260 ranghi come lunghezza della gamba. Ciò si traduce in 52.000 pixel per gamba o 104.000 pixel se parti diverse di un'opera d'arte sono state raffigurate sulla gamba sinistra e destra.
Quando si effettua la conversione in pixel è anche necessario considerare quanti colori una macchina per maglieria può lavorare in totale, e inoltre quanti colori può lavorare una macchina per maglieria in una fila. Si possono infatti avere fino a 18 colori per un calzino in totale e fino a sei colori per fila.
Dopodiché, si decide a quale impianto di produzione verrà inviato il progetto per l'implementazione. La decisione riguardo a dove lavorare a maglia si basa sull'individuazione di quale fabbrica può offrire quanti colori di filato e quali tipi di macchine sono disponibili localmente. Tutte le fabbriche utilizzano filati di cotone 20/1 e dovrebbero produrre con un contenuto di cotone superiore all'80% quando tecnicamente possibile; tutte le fabbriche hanno inoltre macchine che producono con 200 aghi.
Se i colori dei filati di cui abbiamo urgente bisogno non sono disponibili li facciamo tingere appositamente secondo le nostre esigenze tecniche. Finora abbiamo già fatto realizzare 50 filati di cotone, 6 filati di cotone melange e 6 filati di lurex, tinti secondo i nostri desideri. Non sembra molto, ma in totale è un piccolo camion pieno di filo, solo per i nostri colori speciali.
Quando il primo motivo è stato lavorato a maglia, viene fotografato e inviato via e-mail al designer, che confronta l'immagine complessiva con l'opera d'arte e inizia a modificarla. Durante il processo, per molti singoli dettagli viene deciso se utilizzare o meno un colore diverso in qualche punto. Vengono inoltre utilizzate le tabelle dei filati per verificare se i colori dell'opera d'arte originale sono stati ben abbinati o meno.
Particolare attenzione viene prestata al mantenimento delle proporzioni dell'immagine: poiché un punto non è quadrato, ma rettangolare, ciò è particolarmente difficile.
Le richieste di modifica tornano quindi in fabbrica e viene lavorato un nuovo motivo. Il solo processo di caricamento della macchina con i fili necessari, il cosiddetto tempo di cambio formato, richiede circa un'ora. Non c'è da meravigliarsi se molte fabbriche hanno ringraziato ma rifiutato questo progetto,  considerandolo irrealizzabile.
Per alcuni soggetti artistici vengono elaborate più di 20 diverse variazioni, fino a quando il risultato preliminare non è perfetto. Poi si passa al test di allungamento.
Poiché un piede è più largo nella parte anteriore della gamba sopra il tallone, una calza deve essere molto elastica. La non elasticità del cotone rappresenta però un ostacolo a questa esigenza. Il cotone è anelastico. Più alto è il contenuto di cotone, meno elastico sarà il calzino se i fili del motivo corrono lungo l'interno del calzino. Pertanto questi fili devono essere tagliati all'interno della calza. Questo può essere fatto a macchina se il filo pende liberamente su un certo numero di punti all'interno della calza, ma se pende liberamente solo su un esiguo numero di punti, ciò non è possibile. In questo caso i fili devono essere tagliati a mano con un piccolo paio di forbici per ottenere il necessario allungamento della calza. Questo è l'unico modo per assicurarti che il tuo piede possa entrare e uscire dalla calza.

Hey art lover,

Choose your preferred language and currency.